Archivio tag: Genitori

Resoconto Grest 2008

Con un po di ritardo lascio qualche impressione su come è andata.

Molti i contenuti trasmessi: particolarmente negli animatori e responsabili è passata l’idea che una parrocchia che si fa famiglia è possibile.

Atteggiamenti verificati: maggior senso di responsabilità e chiarezza nei rapporti.

I giovani si sono mostrati come modello anche per gli adulti.

Io non ho fatto nulla, se non dare tanta fiducia a meravigliosi giovani e qualche indirizzo chiaro con un sistema molto democratico (Pinocchio è bello!).

I giovanissimi sono stati missionari fantastici, tanto entusiasmo e disponibilità alle attività previste: hanno persino lavorato nei campi e nella aziende.

Cosa vuoi di più? Come ho detto al Vescovo in pubblico ho la gioia di avere la più bella parrocchia della diocesi e la gemma del settore giovani di Ac.

Grazie a tutti.

Sea of a Million Faces – Allison Crowe

Priorità

Il mio impegno nelle attività del grest è motivato dal poter vedere giorno per giorno bambini, adolescenti, giovani e adulti crescere nella cura dell’altro e nel senso di responsabilità.

Anche il blog (e molte altre cose importanti) vanno in fondo alle priorità.

Ci sono stati momenti che ho visto il santo padre Abramo cenare con noi…

Grazie

Videogiochi tra leggi e petizioni

I miei bambini lo sanno, quando passo da casa loro, devono nascondere i giochi che (secondo il sistema PEGI) non possono usare. Appena ho l’occasione dico ai genitori di tener d’occhio le indicazioni sulla scatola dei videogiochi, anche se poi sottobanco avviene di tutto, ho beccato un bimbo di tre anni alla playstation con gioco vietato ai minorenni!

Noi che in Italia siamo macchinosi abbastanza, cadute di governo permettendo, abbiamo un disegno legge che aggiungerà, una volta approvato, al sistema PEGI un sistema ulteriore di controllo!

Pronta già una petizione per scongiurare il possibile ritardo della distribuzione dei giochi, con una motivazione secondo me interessante:

"potrebbe comunque mettere a repentaglio la stessa tutela dei minori, perché la procedura alimenterebbe la pirateria, specie su Internet, e spingerebbe lo sviluppo delle importazione parallele – perfettamente legali – da altri paesi europei dove non vige il sistema del doppio controllo".

mmm, un po eccessiva. Ma il rischio è reale se poi si vuole considerare il p2p, si otterrebbero prima e gratis (illegalmente però).

Problema: è sufficiente il sistema PEGI? Secondo me no. Non è sufficientemente garantita l’imparzialità del giudizio sul videogioco, perché la Pegi è sviluppata dalla Interactive Software Federation of Europe, ne fanno parte:

Game publishers

 Local interactive software associations

 

Chi di questi tutela i minori?

Grazie

Genitori adolescenti

Chi ha a che fare con bambini e preadolescenti mi darà sicuramente ragione.

Leggo su Passi nel deserto che si promuove la divisione sugli scuolabus dei bambini rom, perché evidentemente se le sono date, non tra di loro ma hanno addirittura varcato i confini etnci.

Immagino già le orde di genitori davanti al municipio a pretendere l’immediata soluzione del gravissimo problema; immagino i consiglieri circoscrizionali incapaci a ragionare sulla questione!

Quando vuoi educare bambini e preadolescenti devi aver ben chiaro alcune semplici regole e dati di fatto:

  1. I genitori vivono i conflitti dei figli come se fossero propri, ma con la mentalità dei figli.
  2. Quando un genitore protesta ha sempre torto.
  3. I genitori non vogliono che i figli crescano imparando ad affrontare i conflitti. Vogliono che i figli non vivano conflitti.
  4. Il proprio figlio per un genitore non è discolo, siamo noi a non capirlo e non vogliamo fargli fare ciò che vuole.
  5. Mai, in nessun caso, prestare il fianco alle bizzarrie dei genitori, a costo di averceli tutti contro.
  6. Inutile spiegare ai genitori che i figli (per forza di cose) hanno una visione distorta della verità e dei fatti, quindi non gli si può andare appresso cercando di scoprire chi ha cominciato e di chi è la colpa. Perciò mai dirgli che il figlio è bugiardo.
  7. Inutile tentare di spiegare queste regole ad un genitore, fondamentalmente va considerato un adolescente, che nella migliore delle ipotesi ama il figlio, ma che comunque non vuole disturbato dalla visione che ha del rapporto con il figlio.

Ogni buon educatore educa ad affrontare il mondo che è fatto di conflitti, anche etnici e culturali se capita, ma sa che è inutile coinvolgere i genitori in questa dimensione educativa.

Grazie

p.s.: La mia è una provocazione, non mi riferisco proprio a tutti i genitori, ma quasi !!!

Figli al computer

Per i sistemi operativi più usati (!) voglio segnalarvi un post di Salvatore Aranzulla [Link], che spiega come limitare l’uso del pc per i propri figli.
In contemporanea e per par condicio richiamo l’uso di edubuntu [Link], questo progetto però vive di idee di fondo diverse ed è per genitori che non demonizzano la tecnologia.
Il vero suggerimento che ho per i genitori è di stare accorti, accompagnare i propri figli finché possibile e mai lasciare un adolescente completamente libero davanti a un pc, deve potersi sentire affiancato.

Intanto sorbitevi questa trasmissione, non è recente, ma fatta benissimo; alcune parole chiave sono importanti: consapevolezza e responsabilità.

Grazie